Moncalieri, acquisti e progetti di Paolo Accossato

Moncalieri, acquisti e progetti Chiuso il calciomercato dilettanti: il presidente Aghemo l'ha fatta da padrone Moncalieri, acquisti e progetti Una serie di scuole calcio per 1500 ragazzi «Moncalieri Center», un grande torneo giovanile internazionale e la promozione tra i Dilettanti per arrivare in due anni in C2. Al suo secondo anno di presidenza e dopo la fallita promozione della scorsa stagione, per Giuseppe Aghemo è l'anno della verità. Per questo ha varato un piano societario che va ben al di là del calcio giocato. Il primo obiettivo è la realizzazione del «Moncalieri Center», una serie di scuole calcio per giovani dai 7 ai 12 anni dislocate in tutta la provincia e in Valle d'Aosta. Spiega Aghemo: «In collaborazione con una ventina di società torinesi e soprattutto con l'appoggio del Torino stiamo cercando di strutturare una rete di centri dove i ragazzi possano imparare a giocare a calcio. L'idea è quella di puntare soprattutto sulla tecnica senza stancare troppo i giovani con schemi e esercizi di resistenza atletica. La mia idea è poi quella di suddividere gli iscritti creando veri e propri corsi per portieri, difensori, centrocampisti laterali e attaccanti. Queste scuole calcio ospiteranno oltre 1500 ragazzi e diventeranno il serbatoio futuro del Moncalieri». Nelle previsioni di Aghemo a gestire i centri saranno ex giocatori. Per ora è sicura la presenza dell'ex juventino Giorgio Rossano anche se il sogno è arruolare anche Comi e Benedetti tra gli istruttori. «Prima delle prossime vacanze estive saranno inoltre scelti 200 tra i ra- gazzi meno abbienti che avranno la possibilità di frequentare gratuitamente uno stage in Valle d'Aosta. Ma in previsione c'è anche la realizzazione di un grande torneo Primavera che riprenda la tradizione dell'antico Barcanova e che possa raggiungere in breve tempo la fama del Viareggio». Il vulcanico Aghemo pensa tuttavia anche al calcio giocato e con una serie di acquisti a sensazione ha praticamente ucciso il mercato di Borgaro conclusosi in settimana. Della rosa dello scorso anno restano solo De Riggi, Milani e Pilato a cui si aggiungono l'allenatore Brucato, e i nuovi Buda, Danze, Ferina, Baron, Parbuono, Amatulli, Castagna, Picasso, Massimo, Serra, Grassitelli, Giovine, Girelli e, acquisto dell'ultima ora, il portiere Vairolati dal Torino. Aghemo non ha dubbi: «Voglio la C2 in due stagioni». E prenota per il '99 Massara, l'ex bomber del Pescara. Nel CND l'Ivrea cerca di ripetere la bella stagione affidando la panchina a Massimo Storgato, rinforzando la difesa con Bellucci dal Nereto e i giovani Fantauzzo dal Toro, Barbaro dalla Juve e Bauda dal Nizza Millefonti. La neopromossa Sangiustese punta sul centrocampista Rosa dal Pinerolo. In Eccellenza alle spalle del Moncalieri si mettono in luce il Pinerolo di Vogliotti, che negli ultimi giorni di trattative riscatta dall'Asti il centrocampista Nastasi, e il Lascaris che si affida a Licio Russo, uno degli allenatori più preparati della categoria, e agli arrivi di Fumerò (Moncalieri), Daddi (Venaria) e Galluzzo (Pro Settimo). In Promozione nulla pare ostacolare l'Airaschese che, stretto un accordo di collaborazione col Moncalieri, punta senza mezzi termini all'Eccellenza con gli acquisti di Fabrizio Marrese, Schina, Cugusi, Billia e Pecoraro. Paolo Accossato